Rimini Graffiti (Il valzer dei cani)

“Un telefono che squilla di prima mattina non porta bene”. È questo il pensiero che attraversa la mente di Leonard Beck quando si appresta a rispondere alla telefonata con cui la ex moglie Roberta lo avvisa del ritrovamento del cadavere di Antonio Pesaresi, uno sbandato e alcolizzato che negli anni di gioventù era stato il suo migliore amico. Per Leonard, che ora ha sessantatré anni e vive a Milano, inizia un lungo viaggio a ritroso nel tempo, che lo porta a ripercorrere le tappe della sua adolescenza, a partire dalla traumatica separazione dei genitori, che lo costrinse a trasferirsi dalla California alla Rimini del boom turistico degli anni Sessanta. I ricordi di una città che non c’è più si intrecciano a quelli dei primi amori, delle amicizie, delle passioni, della musica. Ma anche a quelli della paura e del dolore. E della morte. Perché a Rimini c’è una storia d’orrore non raccontata. E ora i cani stanno per tornare...

Nicola Arcangeli tesse una trama che, tra passato e presente, evoca le più belle atmosfere dello Stephen Kingdi It Stand by Me.

  • Pagine: 238
  • Dimensione: 15x21
  • Collana: I Gechi
  • ISBN: 9788894909173
  • Prezzo: 17 euro (ebook incluso nel prezzo)
  • Rilegatura: brossura fresata con alette
  • Promozione: Goodfellas
  • Distribuzione: Messaggerie

Recensioni

Tra giallo, noir e romanzo di formazione

maggio 31st, 2018

A qualcuno Rimini Graffiti sembrerà un giallo, per molti sarà un noir, per la maggior parte un romanzo di formazione. Leggiamo-Blog Rimini Graffiti si snoda su due piani temporali e la c...

Leggi tutto

I commenti sono chiusi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: