fbpx

Voglio vederti soffrire

Titolo: I Gechi
Collana:
Autore: Cristina Brondoni
Anno di pubblicazione: 23 maggio 2019
Genere: ,
Pagine: 304
ISBN: 9788894909302
Formato: 14x21 con alette
PAROLE CHIAVE

#thriller #criminologia #milano #ris #amore malato #ossessione #polizia #indagine

Milano. In un torrido agosto che sembra non avere mai fine, un anziano uccide la moglie a colpi di accetta. Sulla scena arriva l’ispettore Enea Cristofori, impegnato a seguire altri casi di morti che come sfondo comune sembrano avere il male di vivere, reso più cupo dal caldo opprimente e dalla solitudine di una metropoli svuotata per le vacanze estive.

Normale amministrazione, per quanto tragica. Ma la spiegazione più semplice non sembra convincere Enea, che inizia un’indagine da cui affiorano ricordi che credeva sepolti e indizi inquietanti.

 
Cristina Brondoni

Cristina Brondoni

Autore

Cristina Brondoni vive a Milano con marito e due gatte. Fa la giornalista e la criminologa. Ha scritto diversi saggi (Dietro la scena del crimine – Morti ammazzati per fiction e per davvero per Las Vegas Edizioni; insieme a Luciano Garofano, Il soccorritore sulla scena del crimine per Edizioni Giuridiche Simone; Sembrava un incidente – Staging sulla scena del crimine per Aras Edizioni). Per tre anni è stata ospite fisso, come criminologa, di TgCom24. Da anni collabora con l’ex comandante del Ris di Parma, Luciano Garofano, in casi di omicidio, suicidio e morti sospette. Nei weekend, invece di stare a casa, tiene conferenze e docenze.
Voglio vederti soffrire è il suo primo romanzo.

Incipit

Paola si era svegliata di malavoglia. Imbronciata, e con ancora i sogni negli occhi, si era alzata su un gomito allungandosi per raggiungere il cellulare. La sua vecchia vita le mancava, le mancavano gli amici, gli aperitivi sulla spiaggia. Ma quando controllava il suo profilo Instagram si sentiva un po’ meno male, anche se i suoi trentamila fan si erano decisamente ridotti.

Scese dal letto, barcollò fino alla finestra e scostò le tende. Il sole prepotente d’agosto invase la stanza.
Indossò un paio di calzini bianchi e infilò le scarpe da running. Un paio di Asics con inserti rosa e verde acqua e bande fluorescenti. Acquistate online e costate una fortuna: #hot #whocares #runwithme #runforlife #runtime #gowild #healthy #running #gogogo

Postò il commento e la foto appena scattata e, mentre sfilava le scarpe, tornò a sdraiarsi. La voglia di andare a correre, o di fare qualsiasi altra cosa le mancava, ma voleva dare un’idea diversa di sé e della sua vita. Il ritorno forzato in famiglia era stato quanto di peggio avesse potuto immaginare. 

Recensioni

... intrigante, notevole e ricco di incentivi alla riflessione (che fanno la differenza tra un libro e un buon libro e tra un buon libro e una puntata di una qualunque serie o spettacolo televisivo)...
... un intreccio di storie apparentemente slegate che trovano congiungimento nell’ansia del lettore e nell’epilogo agghiacciante e imprevisto che coinvolge intimamente, trascinando nel ritmo convulso di parole, immagini e fatti, e porta a riflettere. Siamo davvero al sicuro? Dove si nasconde il male? ...
“Voglio vederti soffrire” è senza dubbio un romanzo che si fa ricordare, grazie anche ad alcuni personaggi veramente memorabili – e, come ho già scritto, a un finale veramente incredibile.
È interessante la scelta di rivelare sin da subito l’identità del colpevole, un po’ come fa Deaver, per poi seguirlo man mano che la trama si intrica. Non mancano gli spunti di riflessione, che purtroppo non posso condividere con voi causa rischio spoiler.